News e Utilità

28/08/2018

La nuda proprietà di un'abitazione? Che cos'è e cosa funziona.

Il Girasole Immobiliare


Cos’è la nuda proprietà?
La nuda proprietà rappresenta il valore dell’immobile decurtato dell’usufrutto. Questo vuol dire che vendere la nuda proprietà significa alienare il proprio immobile, ma tenendo per sé il diritto di viverci per tutta la vita.

Chi vende la nuda proprietà ha dei vantaggi?
Chi vende la nuda proprietà di un immobile, riservandosi il diritto di abitare e di trarne beneficio dallo stesso per tutta la vita, incassa subito un capitale che può aiutarlo a vivere meglio, in tranquillità, oppure a sostenere i suoi figli nell’acquisto di una casa o nell’avvio di un’azienda.

E chi compra?
Chi compra la nuda proprietà di un immobile, acquista, oggi, ad un prezzo agevolato in base all’età dell’usufruttuario. Durante tutto il periodo in cui l’usufruttuario continua a godere dell’immobile, la nuda proprietà si rivaluta, sia grazie all’avanzamento dell’età di quest’ultimo che grazie alla rivalutazione del cd. “mattone”.

Chi è l’usufruttuario?
L’usufruttuario è chi, una volta ceduta la nuda proprietà di un immobile, ha il diritto di goderne l’uso per tutta la vita o entro un periodo determinato in fase di contratto. L’usufruttuario può essere una persona sola oppure due coniugi. Se vuole, l'usufruttuario può anche affittare l’immobile o vendere l’usufrutto a terze persone nei limiti dei termini previsti nel contratto di vendita della nuda proprietà. Eventualmente, l’usufrutto è trasferibile ai terzi sempre nei limiti previsti nel contratto di vendita della nuda proprietà, oppure in accordo con il nudo proprietario post-contratto.

Chi è il nudo proprietario?
Il nudo proprietario è chi ha il diritto di proprietà su un immobile, ma non il diritto di goderne l’uso. Il nudo proprietario ha la facoltà di trasferire a terzi in qualsiasi momento la nuda proprietà dell’immobile stesso, potendo nel caso realizzare un guadagno perché l’immobile può essersi rivalutato, e contemporaneamente, trascorso il tempo, sarà aumentata l’età dell’usufruttuario.

Si può vendere anche la nuda proprietà di una seconda casa o di una casa affittata?
Assolutamente sì. Nel caso in cui la casa sia affittata, l’usufruttuario continuerà a percepirne gli affitti.

Come si calcola il prezzo di vendita della nuda proprietà?
Partendo dalla perizia professionale del valore di mercato dell’immobile redatta da noi professionisti del settore, si applica un coefficiente secondo l’età dell’usufruttuario della casa. Questi coefficienti sono redatti, periodicamente, dal ministero delle finanze e si basano sulle previsioni di vita statistica in Italia e sul tasso di interesse legale in vigore. In ogni caso il prezzo di vendita, una volta ascoltati i preziosi suggerimenti dell’agenzia immobiliare “Il Girasole”, è stabilito dal venditore.

Chi paga le spese, l'Ici e l’Irpef?
Generalmente le spese di manutenzione ordinaria dell’abitazione sono a carico dell’usufruttuario (custodia, amministrazione, manutenzione generale). L’usufruttuario è tenuto a mantenere l’immobile in buono stato, senza danneggiarlo o modificarlo all’insaputa del nudo proprietario. Mentre le spese straordinarie sono a carico del nudo proprietario. Ciò può essere comunque oggetto di trattativa tra le parti.